Difetto di giurisdizione del Giudice italiano in assenza del perfezionamento di un contratto inter partes.


 

Con recente sentenza il Tribunale di Bergamo, in un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, ha dichiarato il difetto di giurisdizione del Giudice italiano e la conseguente nullità del decreto ingiuntivo ottenuto dalla società italiana contro una società russa. La decisione è interessante in quanto il Tribunale di Bergamo ha ritenuto che un’intesa scritta di massima, seppur corredata da un ordine, in quanto appartenente alla fase pre-contratuale, non è comunque fattispecie suscettibile di rientrare all’interno del criterio sussidiario relativo alla materia contrattuale di cui all’art. 3 della L. 218/1995. Gli avv.ti Alfredo Talenti e Giulio Rivera (Studio De Andrè – Milano) hanno difeso nella causa di opposizione a decreto ingiuntivo la società russa.

Breve nota sulla sentenza del Tribunale di Bergamo.