LE SEZIONI UNITE DELLA CASSAZIONE FANNO LUCE SULLA DISCIPLINA APPLICABILE AI CONTRATTI DI LEASING RISOLTI PRIMA DELLA LEGGE N. 124/2017


La Legge n. 124 del 29 agosto 2017 ha introdotto rilevanti novità in materia di leasing, stabilendo altresì una disciplina unica per quanto attiene alla risoluzione di tale tipologia di contratto in caso di inadempimento dell’utilizzatore.
Prima dell’entrata in vigore della Legge n. 124/2017, vi era una netta distinzione tra leasing di godimento e leasing traslativo.
Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con sentenza n. 2061 del 28 gennaio 2021, pronunciandosi in merito ad un leasing traslativo risolto per inadempimento dell’utilizzatore in data anteriore all’entrata in vigore della Legge n. 124/2017, hanno ritenuto applicabile la precedente disciplina dell’art. 1526 cod. civ.: la Suprema Corte ha chiarito che le previsioni della Legge n. 124/2017 in materia di risoluzione dei contratti di leasing possano trovare applicazione solo per i contratti per i quali i presupposti della risoluzione non si siano ancora verificati al momento dell’entrata in vigore della legge stessa.

Contributo integrale