SOCIETÀ NON QUOTATE: APPLICABILI DAL 1° GENNAIO LE NUOVE “NORME DI COMPORTAMENTO DEL COLLEGIO SINDACALE” PREDISPOSTE DAL CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI


In data 18 dicembre 2020 sono state pubblicate le “Norme di comportamento del Collegio sindacale di società non quotate” predisposte dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili [documento] che vanno a sostituire la versione pubblicata nel 2015, necessariamente integrata e aggiornata con le rilevanti novità nel frattempo intervenute negli ultimi cinque anni tra le quali rivestono particolare importanza quelle introdotte con il Codice della Crisi dell’Impresa e dell’Insolvenza già in vigore.
Le disposizioni contenute nel documento, rivolte a tutti i componenti del Collegio sindacale di s.p.a. (nonché di s.a.p.a. e di società cooperative, ferme restando le ulteriori prerogative di questi ultimi) e al sindaco unico di s.r.l. che non siano incaricati dalla società di svolgere anche funzioni di revisione legale dei conti, suggeriscono e raccomandano modelli comportamentali da adottare, a partire dal 1° gennaio 2021, per svolgere correttamente l’incarico di sindaco e, pur trattandosi di norme di deontologia professionale (emanate in conformità al Codice Deontologico degli iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili), assumono un importante rilievo in quanto sempre più spesso vengono utilizzate, anche dai Tribunali, non solo in ambito civilistico-fallimentare ma anche in ambito penale, quale parametro per valutare la diligenza professionale dei membri del Collegio sindacale.

Contributo integrale.